Installazione di Genropy


Prerequisiti

Prima di seguire le istruzioni di installazione è importante accertarsi di aver installato correttamente nel vostro ambiente di sviluppo:

Troverete suggerimenti e consigli sull’installazione dei prerequisiti nell’apposita appendice di questa guida.

Versioni di Genropy

Esistono attualmente due branch di Genropy:

  • master è la versione, compatibile solamente con Python 2.7
  • py3 è la versione in test, compatibile con Python 3.7

Per l’uso in sviluppo entrambe le versioni sono supportate, mentre per l’uso in produzione la versione compatibile con Python 3 sarà disponibile a partire da Dicembre 2019.

Creazione directory di sviluppo

Questo passo è facoltativo, ma prima di iniziare suggeriamo di creare una directory di sviluppo dove andremo a clonare il repository di Genropy e che sarà l’ubicazione di default per tutti i progetti.

In questa guida creiamo a titolo esemplificativo una directory chiamata sviluppo ed andiamo a metterci dentro ad essa con la shell.

mkdir sviluppo
cd sviluppo

Clonare il progetto Genropy

Ora clonate il progetto usando il comando git clone. Per prendere il branch py3 compatibile con Python 3.7 :

git clone -b py3 --single-branch https://bitbucket.org/genropy/genropy.git --depth 5

Se invece desiderate installare la versione master :

git clone https://bitbucket.org/genropy/genropy.git

A questo punto dovreste trovarvi la directory genropy, contenente tutti sorgenti del progetto all’ultimo aggiornamento.

Nota

Tenete presente che a partire dal 2020 il progetto Genropy migrerà totalmente su Python 3 e non sarà più supportata la versione per Python 2.

Eseguire paver develop

Per installare automaticamente le librerie richieste da Genropy è necessario eseguire un comando del tool paver.

Se non l’avete già installato eseguite il comando

pip install paver

Nota

ricordiamo che se avete installato Python 3, a seconda dell’installazione potreste dover usare pip3, nel caso non riconosca pip

Entrate nella directory genropy/gnrpy

cd genropy/gnrpy

Ed eseguite il comando

paver develop

Inizializzazione

A questo punto l’installazione è completata, ma per poter iniziare a creare progetti Genropy è necessario eseguire uno script che effettua una inizializzazione dell’ambiente di sviluppo. Tale script si chiama initgenropy.py e si trova in /genropy/gnrpy .

Se vi trovate già al path /genropy/gnrpy eseguite il comando

python initgenropy.py

Nota

ricordiamo che se avete installato Python 3 sotto OSX e non lo avete impostato come python di default di sistema, dovreste usare python3 initgenropy.py

Questo script genera un utente admin ed una password casuale per l’accesso alle applicazioni locali. Annotate la password e seguite le istruzioni riportate per modificare eventualente la password.

Sul terminale vi dovrebbe apparire in risposta il seguente messaggio

Default password for user admin is ****, you can change it by editing /../../.gnr/instanceconfig/default.xml

Lo script initgenropy.py crea alcuni file e directory necessarie al funzionamento di Genropy:

  • la directory .gnr che contiene file di configurazione di default dell’ambiente di sviluppo
  • la directory genropy_projects che sarà il luogo in cui verranno creati i vostri progetti, se manterrete la configurazione di default

Suggerimento

In ambiente Windows, la directory con i file di configurazione si chiama gnr anziché .gnr e verrà comunque collocata nella home dell’utente. Sarà dunque C:\users\NOME_UTENTE\gnr.

Ulteriori dettagli sono forniti nell” appendice sulle configurazioni d’ambiente

Per verificare di aver installato e configurato correttamente l’ambiente di sviluppo Genropy potete proseguire con la sezione dedicata all’applicazione di collaudo .

Aggiornare il progetto

Ora che avete clonato il progetto potrete mantenere aggiornata la vostra installazione di Genropy, lanciando dalla directory genropy il seguente comando

git pull